Salvando Vite – Saving Lives Aeronautica Militare

Nel mese di luglio 2018 pubblico il mio quarto libro dedicato al mondo dell’aviazione, degli elicotteri e del soccorso.  Il titolo del nuovo volume è  SALVANDO VITE – SAVING LIVES e tratta le Operazioni di Soccorso dell’ AERONAUTICA MILITARE ITALIANA.    216 pagine riccamente illustrate (oltre 320 foto colori) vi portano in missione con uomini e donne dell’Arma Azzurra, a bordo di aerei ed elicotteri, su terra e mare, con una unica missione: salvare vite.

Racconti di vita vissuta, operazioni reali ed addestramenti, tecniche ed equipaggiamenti; il tutto vissuto a bordo di una ampia gamma di aeromobili: HH-212   HH-139A   HH-101A   KC-130J   Falcon 50   Falcon 900 ed altri

Per maggiori informazioni accedere alla pagina www.operazionivolo.com/libri/

Aeronautica Militare – 72° Stormo

Il 72° Stormo svolge i corsi per il conseguimento del Brevetto Pilota Militare BPM per la linea elicotteri per i piloti dell’ Aeronautica Militare, nonchè i corsi per il brevetto di pilota militare d’elicottero per altre Forze Armate e Corpi dello Stato, ed anche in favore di personale di Forze Armate straniere.  Lo Stormo ha sede sull’aeroporto di Frosinone ed è equipaggiato con elicotteri Nardi-Hughes TH-500B ed UH-139, oltre al PH-139 della Guardia Costiera in uso allo Stormo sulla base di un accordo di scambio beni/servizi fra le due istituzioni (AM e GC).    Inoltre in base è disponibile un simulatore di volo realizzato con cockpit e cellula di TH-500B.  I programi addestrativi si sviluppano su un percorso costituito da una fase e-learning +ground school, quindi 99 ore su TH-500B e 51,5 ore su UH-139 e/o PH-139, per un totale di 58 settimane di corso.

Maggiori informazioni ed immagini nel libro di prossima pubblicazione (giugno/luglio 2018), visitare la pagina ‘ Pubblicazioni / libri ‘

 

Vocazione soccorso.

Aeronautica Militare – 15° Stormo – 84° Centro SAR – Base Aerea di Gioia del Colle.

Un HH-139A ed il suo equipaggio sono sempre pronti in servizio di allerta per portare soccorso a chiunque si trovasse in difficoltà, su terra e su mare. Il continuo addestramento, la macchina, le dotazioni all’avanguardia consentono agli equipaggi di decollare in un brevissimo lasso di tempo, a volte pianificando in volo la missione.

Alcune immagini del quotidiano addestramento: atterraggio in terreno ostile, verricellamento in canyon, preparazione delle dotazioni per l’utilizzo della barella.

Volare e soccorrere

Aeronautica Militare – 31° Stormo – Roma Ciampino

365 giorni anno, giorno e notte, uomini e donne del 31° Stormo sono pronti al decollo nel tempo di due ore per raggiungere qualsiasi angolo del mondo per recuperare concittadini, civili e militari, che abbiano bisogno per gravi motivi di salute di essere ricoverati in Italia presso strutture specializzate.  Allo stesso modo lo Stormo assicura la prontezza operativa per trasporto sanitari urgenti in Italia, trasporto organi, persone in attesa di trapianti. Salvare vite umane, attività quotidiana che possiamo definire una specialità della nostra Aeronautica Militare.

Nelle immagini lo stemma del 31° Stormo esposto all’ingresso della palazzina comando, al centro un Dassault Falcon 900EX, a destra un Airbus A-319.CJ

 

AAR Al limite delle prestazioni. KC-130J HH-101A

Aeronautica Militare Italiana
Rifornimento in volo – Air Air Refuelling AAR
Lockheed KC-130J della 46° Brigata Aerea velivolo tanker
Leonardo HH-101A del 15° Stormo elicottero ricevente

Il rifornimento in volo è una attività impegnativa, complessa, delicata, non priva di rischi; se ciò è vero per il rifornimento di velivoli da combattimento AAR lo è tanto più nel rifornire elicotteri HAAR. Non per nulla sono pochissime le forze aeree nel mondo che possegono tale capacità.
Una di esse è l’ Aeronautica Militare Italiana, la quale, grazie alla recente acquisizione dei nuovi elicotteri pesanti Leonardo HH-101A ed ai collaudati KC-130J, dispone di un assetto di volo capace di moltiplicare le potenzialità operative dell’ Arma Azzurra, in particolare per le missioni di Combat SAR e Personnel Recovery.

I nuovi pattugliatori

AERONAUTICA MILITARE – 41° STORMO ANTISOM – BASE AEREA DI SIGONELLA
Il 25-Novembre-2016 lo Stormo ha ricevuto il nuovo pattugliatore ‘ognitempo’ e ‘multiruolo’ Leonardo P-72A, il quale ha sostituito il Breguet BR-1150 Atlantic, velivolo antisom rimasto in servizio per oltre 45 anni.
Il P-72A è basato sulla cellula  del velivolo civile ATR 72-600 nella quale sono stati inseriti apparati e sensori per l’attività militare dello Stormo. E’ prevista la consegna di quattro velivoli, dei quali, ad oggi, i primi due sono in linea ed operativi: il 41-03 e 41-04, oggetto delle foto realizzate a terra ed in volo in occasione della mia visita al Reparto il 01-marzo.2018.

46° Brigata Aerea KC-130J

Oltre al compito principale di trasporto aereo di merci e persone dell’ Aeronautica Militare ed altre Forze Armate ed istituzioni dello Stato, la 46° e pronta H24 / 365 giorni anno a svolgere numerose altre mansioni ad essa demandate:
Operazioni Speciali e Tattiche
Aviosbarco ed Aviolancio
Trasporti sanitari d’urgenza, trasporto organi, trasporto personale biocontaminato
Supporto equipe mediche e Protezione Civile
Supporto al Ministero degli Interni ed Affari Esteri
Rifornimento in volo AAR sia in favore di velivoli ad ala fissa sia di elicotteri

La visita del dicembre 2017 ha permesso di osservare da vicino quest’ultima attività.
L’Aeronautica Militare è l’unica forza aerea europea ad essere qualificata ad operare attività di rifornimento in volo di elicotteri, missione HAAR svolta con i suoi velivoli Lockheed KC-130J