Il nuovo Drago dei Vigili del Fuoco

Il 18 Aprile 2019 è una data importante per il Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, giornata nella quale sono stati ufficialmente consegnati al Corpo, con cerimonia tenutasi presso gli stabilimenti Leonardo Helicopters di Vergiate,  i primi due elicotteri AW-139, marche di registrazione VF-139 e VF-140.  L’introduzione in servizio della nuova macchina si innesta in un progetto di ampiamento e potenziamento del settore aeronautico del Corpo Nazionale VVF.

La nuova macchina amplia le capacità di intervento del Corpo, sia per le prestazioni in velocità e carico utili ma anche per le dotazioni di bordo che consentono di effettuare missioni e porre in essere metodologie di lavoro sino ad oggi impensabili.
Quindi un nuovo modo di fare soccorso-tecnico, in tutte le molteplici e variegate tipologie di missione alle quali i VVF sono chiamati a rispondere in emergenza. Le dotazioni della macchina richiedono figure nuove,  alla formazione delle quali si sta lavorando da tempo.

Attualmente, oltre alle due macchine consegnate, vi è un ordine confermato per altri sei esemplari e l’opzione per ulteriori sette macchine. Il programma prevede l’acquisizione di tutte le macchine entro 4 / 5 anni in modo tale da coprire il fabbisogno di tutti i 15 reparti volo dislocati sul territorio nazionale.

AW-139 Vigili del Fuoco

Inizialmente i primi due elicotteri saranno basati a Ciampino, presso il Centro Aviazione del Corpo, per una fase di studio da parte dei piloti e degli istruttori, alla quale seguiranno i corsi di formazione ed addestramento degli equipaggi per arrivare alla piena operatività nei prossimi sei mesi.

Una nuova era per il Corpo VVF, una giornata importante culmine di anni di lavoro, iniziato nel 2015 dalla commissione che ha studiato il requisito ed il capitolato tecnico, passando poi attraverso il bando pubblico avvenuto nel 2017.

Informazioni sulle attività del Corpo Nazionale VVF nei libri SOS  ed  ELICOTTERI AL LAVORO; per maggiori dettagli visita la pagina “Pubblicazioni”  “Libri” e/o scrivi all’autore  info@operazionivolo.com

Libri Elisoccorso HEMS SAR AIB

Secondo Mona. Una storia tutta italiana.

Globalizzazione, un mondo quello attuale nel quale le attività imprenditoriali, ed in particolare le medio – piccole imprese, fanno sempre più fatica a competere, finendo talvolta con l’essere fagocitate dai grandi gruppi internazionali od essendo costrette a “deporre le armi”.
In un contesto così difficile rimanere al passo con i tempi, se non precorrerli, richiede uno sforzo economico e gestionale non indifferente. Ciò avviene in tutti i settori merceologici, tanto più in quello aeronautico che è massima espressione dello stato dell’arte della tecnologia.
Vi sono Aziende che grazie alla lungimiranza ed all’impegno delle proprietà, e lasciatemi dire anche alla passione, riescono ad imporsi sul mercato affrontando sfide impegnative: innovazione, investimenti, ricerca, nuovi mercati. Riuscire a fare tutto ciò preservando la propria identità e storia, nel solco di un impegno e tradizione di famiglia, è prerogativa di pochi.
E’ questo il caso della “Secondo Mona” di Somma Lombardo, storica azienda italiana fondata nel 1903 dall’omonimo imprenditore, la cui guida è oggi nelle mani dei Dottori Claudia e Riccardo Mona, quarta generazione di una storia di famiglia lunga 115 anni.
Dalla prima officina per la riparazione e vendita di cicli e motocicli alla produzione di equipaggiamenti di bordo per velivoli civili e militari: sistemi combustibile (alimentazione e misura), equipaggiamenti motore e per carrelli d’atterraggio, azionatori elettrici ed idraulici; prodotti montati su velivoli Boeing, Airbus, Leonardo, Bombardier, Piaggio, Pilatus ed altri.
Ed è possibile ripercorrere la storia dell’Azienda visitando il suo museo: una raccolta di cimeli e testimonianze, custoditi ed esposti con cura, che non mancheranno di affascinare il visitatore. Il museo è visitabile il mercoledì, previo appuntamento, sia per privati che per piccoli gruppi e scolaresche.

Per chi volesse saperne di più : www.secondomona.com
www.youtube.com/channel/UCa3JDpJuD_aQjl7dbzh9rXA