ELISOCCORSO LIGURIA

ELISOCCORSO LIGURIA –

Sabato 11-luglio-2020, una data storica per la Regione Liguria: l’attivazione della base elisoccorso a Villanova d’Albenga consente una drastica riduzione dei tempi di intervento nel ponente ligure.

Il servizio, affidato ad Airgreen, società di lavoro aereo con elicotteri, prevede l’utilizzo di un elicottero Airbus Helicopters H145, operativo nelle ore diurne per i primi due anni, mentre per i successivi sette anni assicurerà il servizio anche di notte.

L’equipaggio è costituito dal pilota e dal tecnico verricellista (Airgreen), tecnico di elisoccorso (CNSAS), medico ed infermiere (118 Regione Liguria).

Questi ultimi sono esperti di attività di elisoccorso essendo gli stessi sanitari che sino ad oggi hanno operato con l’elicottero dei Vigili del Fuoco dalla base di Genova, e continueranno a farlo in quanto la convenzione con i VVF è mantenuta attiva, anche se con modalità differenti.

Ovviamente, dovendo interagire con una macchina nuova e dalle caratteristiche differenti rispetto all’elicottero utilizzato dai VVF, il personale sanitario ha effettuato un addestramento focalizzato sul nuovo H145, sia teorico che pratico, nei giorni precedenti l’attivazione del servizio.

La mattina stessa dell’inaugurazione il nuovo Grifo, così è stato soprannominato l’elicottero H145, ha volato la sua prima missione, raggiungendo Bordighera per poi trasportare il paziente a Genova.

Per chi volesse approfondire l’argomento ‘Elisoccorso-Soccorso Aereo-Elicotteri’ sono disponibili i libri ‘SALVANDO VITE’  e  ‘ELICOTTERI AL LAVORO’; informazione su questo sito web alla pagina ‘Pubblicazioni-libri’.

Libro elicotteri aviazione

Libro elicotteri aviazione.
Quanto lavoro per produrre un libro.

Avete mai pensato a quanto lavoro, e lasciatemi dire quanta passione, occorre per produrre un libro, nel nostro caso di aviazione?
Innanzitutto necessita il materiale fotografico e la documentazione, per reperire i quali vi sono fondamentalmente due possibilità:

– una può essere quella di utilizzare il materiale che si trova consultando archivi aziendali, uffici stampa ecc. Il prodotto finale, al di là delle necessarie autorizzazioni all’uso di materiali di altrui proprietà, sarà un ‘già visto’ poichè essendo materiale già utilizzato per altre pubblicazioni non rappresenta una novità.

– la seconda è produrre in proprio fotografie e testi, il che è una attività dispendiosa, sia in termini di tempo che di denaro, ma è anche la parte dinamica e piacevole del lavoro. Il vantaggio enorme, dal mio punto di vista irrinunciabile, è il proporre ai lettori una novità assoluta, per la quale vale la pena di acquistare il libro.
Questo è il concetto, molto semplificato, alla base dei miei lavori, e poichè ho già pubblicato quattro ‘titoli’ miei, oltre ad altri due prodotti su commissione, posso asserire che è un criterio vincente.

Realizzare il materiale vuol dire muoversi sul territorio nazionale (ed all’estero se necessario), vivere le attività operative – addestramenti e missioni reali – volare in ogni condizione di tempo, di luogo, di ambiente.

Tutto le immagini ed i documeti/interviste raccolti verranno elaborati al ritorno in sede, per poi procedere alla preparazione di una bozza del libro. E’ questa una fase complesssa e laboriosa: scrivere i testi in italiano ed inglese (così sono i mei libri), selezionare le foto ed adattare testi ed immagini in modo tale da ottimizzare gli spazi-pagina ed allo stesso tempo tenendo presente che il conteggio finale di pagine deve rispettare dei criteri ben precisi.

Il tutto passa nella mani del grafico, il cui lavoro sarà condiviso passo passo: modifiche, aggiustamenti, correzzioni…
Quando hai nelle tue mani, o meglio nel tuo computer, il file definitivo, pronto per la stampa, verrebbe da dire che il gioco è fatto. In realtà inizia un’altra fase delicata, da seguire attentamente e molto insidiosa: un errore in fase di messa a punto della stampa e tutto il lavoro precedente è sprecato.

Ma quanto è lunga una macchina da stampa? E quanto è veloce la stampa dei fogli da otto pagine per lato?  Vi posso assicurare che non c’è tempo da perdere, l’uscita dei fogli è rapidissima e nel mentre occorre fare tutti i controlli del caso: colori e tonalità, registro ecc. L’operatore provvede ad estrarre un foglio a campione ogni pochi minuti, senza fermare la macchina ed apportando in tempo reale eventuali correzzioni. Un lavoro impegnativo che richiede specifiche capacità, una professionalità chiave al fine di realizzare una stampa eccellente.

Parallelamente alla stampa delle pagine interne occorre stampare la copertina, con procedimento a parte perchè ha un formato diverso, più grande in quanto deve rivestire con le dovute pieghe interne il foglio di cartone, abbinato al quale va a costituire la copertina rigida. La copertina cartonata è un valore aggiunto, ritengo che un’opera di pregio non possa farne a meno; essa viene prodotta in due fasi: la stampa e la successiva plastificazione.

I bancali con la tiratura dei fogli sono pronti per la spedizione al rilegatore che provvederà al taglio, piegatura, cucitura ed assemblaggio con la copertina. Dopo di che non rimane che procedere alla divulgazione del nuovo prodotto editoriale, commercializzazione e spedizione.
Il contattare i clienti è una fase che non definirei lavoro, bensì un piacere; molti di loro sono diventati amici, altri condividono lo stesso interesse e passione, i libri sono diventati una specie di collante fra tutte queste persone ed il sottoscritto. Quindi un lavoro/piacere che non è solo una mera operazione di marketing, attività che in ogni caso richiede anch’essa molto tempo ma che di solito riserva le più belle soddisfazioni che ripagano di tanto lavoro.

Il tutto è reso possibile anche grazie alla collaborazione di alcune aziende del settore, la cui partecipazione consente di contenere i costi in modo tale da offrire il prodotto finale ad un prezzo equo, che se può sembrarvi caro credetemi non lo è.

Non rimane che augurarvi buona lettura: se vi fa piacere visitate la pagina pubblicazioni/libri dove trovate le informazioni specifiche di ogni singolo libro, e se desiderate ulteriori informazioni o procedere all’acquisto  scrivetemi a  info@operazionivolo.com

 

Congresso HEMS 2019 Aeroporto Massa Cinquale

Congresso HEMS 2019 Aeroporto Massa Cinquale.

Possiamo dire che l’ottava edizione del Congresso HEMS ha mantenuto fede alle premesse riscuotendo un notevole interesse da parte degli operatori del settore ed anche di pubblico, confermandosi quale evento di riferimento per il settore elisoccorso.
Il padiglione dedicato alle quattro sessioni di lavoro in programma, nonchè momento di confronto fra gli operatori, è risultato essere sempre gremito da un pubblico attento e partecipe, così come avvenuto nell’ampio padiglione dedicato alle Aziende ed ai loro prodotti.

Staff Reception Congresso HEMS 2019

Padiglione conferenze

Successo dovuto ad una organizzazione perfetta, nonchè una accoglienza e gestione dell’evento impeccabile.

Numerose le Aziende che hanno esposto i loro prodotti, fra le quali non potevamo mancare noi di OperazioniVolo con le nostre pubblicazioni specializzate nel settore Aviazione Elicotteri Elisoccorso, ed in particolare i tre libri  SOS  ,  ELICOTTERI AL LAVORO, SALVANDO VITE.   Per maggiori informazioni ed anteprima dei volumi visita su questo sito web la pagina ‘Pubblicazioni/Libri’

Operazioni Volo al congresso hems 2019

Apparati medicali, abbigliamento tecnico, equipaggiamente e dotazioni personali e di bordo, mezzi e tecnologie allo stato dell’arte: la visita agli stand delle Aziende è occasione per prendere visione e contatto con le novità del settore.

Ovviamente non poteva mancare l’ala rotante, con elicotteri civili e militari giunti appositamente sull’aeroporto di Massa Cinquale ed esposti in mostra statica.

Per saperne di più sul mondo dell’elisoccorso e del Search And Rescue consulta la pagina Pubblicazioni/libri di questo sito web, oppure scrivi all’autore dei libri  dino@operazionivolo.com

 

 

Libro elicotteri elisoccorso – soccorso aereo – eliambulanza – soccorso

T-Shirt SAR HEMS Elisoccorso

T-Shirt SAR HEMS Elisoccorso Edizione limitata

Libri elicotteri, elisoccorso, soccorso aereo,  lavoro aereo

Contatta l’autore: info@operazionivolo.com

Congresso HEMS 2019 Aeroporto Massa Cinquale

Congresso HEMS 2019 Aeroporto Massa Cinquale. Evento di riferimento per il mondo dell’elisoccorso, del soccorso e della protezione civile, giunge quest’anno alla sua ottava edizione. Come di consueto, nel rispetto di una formula unanimamente apprezzata, il congresso si svolge sull’Aeroporto di Cinquale di Massa, e si sviluppa su due giornate intense, fitte di appuntamenti, il 13 e 14 settembre 2019.

Di seguito il dettaglio delle  quattro sessioni nelle quali si articola il programma dell’evento:   Protezione Civile – Aeronautica – Sanitaria – Infermieristica.

Sarà inoltre possibile visitare lo spazio espositivo dedicato ad alcune delle principali Aziende del settore, nonchè osservare numerosi elicotteri, in volo ed in mostra statica, utilizzati dai servizi HEMS, dalle Forze Armate e dai Servizi di Stato.

Segreteria organizzativa:  nadia.tansini@fondazionealessandrovolta.it

Informazioni web:  www.hems-associatiom.com

Per saperne di più sul mondo del Soccorso Aereo e dell’elisoccorso non perdere i libri pubblicati da OperazioniVolo – Dino Marcellino:
– SOS Italian Helicopter Rescue Operations from Mediterranean Sea to Mont Blanc.
– ELICOTTERI AL LAVORO – HELICOPTERS AT WORK
– SALVANDO VITE – SAVING LIVES Il Soccorso Aereo in Aeronautica Militare

SOS – Elisoccorso sulle Alpi – Elicotteri al lavoro – Salvando Vite

Base Elisoccorso L’Aquila

Base Elisoccorso L’Aquila. 

La Regione Abruzzo dispone di due basi elisoccorso – HEMS Helicopter Emergency Medical Service – a Pescara ed all’Aquila. La prima ha in dotazione un AW-169, elicottero di ultima generazione nella classe di peso delle 4,5 tonnellate; la base elisoccorso l’Aquila dispone di un AW139, capace di un peso massimo al decollo di 7000 Kg, macchina altamente performante, perfettamente idonea per l’esigente ambiente operativo nel quale si trova ad operare quotidianamente: la montagna.

AW139 HEMS Regione Abruzzo I-LAQU

La popolazione della provincia Aquilana conta circa 300.000 abitanti, su di un territorio vasto e pressoché totalmente montuoso, caratterizzato da imponenti massicci quali il Gran Sasso e la Majella, solo per citare i più noti.  Luoghi di particolare e rara bellezza, assiduamente frequentati da turisti ed appassionati di montagna, in ogni stagione dell’anno.

AW139 I-LAQU HEMS Abruzzo a Campo Imperatore

La presenza di numerose persone dedite ad attività sportive e le vie di collegamento che forzatamente richiedono tempi lunghi di percorrenza, oltre ovviamente alla popolazione residente dispersa su un territorio ampio ed orograficamente tormentato, rendono il servizio di elisoccorso uno strumento indispensabile ed irrinunciabile per garantire un tempestivo soccorso sanitario.

AW139 I-LAQU HEMS Abruzzo

La centralità della base HEMS dell’Aquila, collocata sull’aeroporto dei Parchi di Preturo, è ottimale e l’AW139 garantisce prestazioni eccellenti in ogni situazione ambientale ed alle altitudini riscontrabili in Abruzzo.

AW139 I-LAQU al Gran Sasso

La parte aeronautica del servizio di elisoccorso è affidata alla società Babcock, mentre il servizio sanitario è a cura del 118 Abruzzo Soccorso. L’equipaggio è costituito da due piloti, un tecnico (verricellista), un medico, un infermiere, un tecnico del Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico.

AW139 I-LAQU sulla piazzola a Campo Imperatore / Gran Sasso

Le foto del servizio sono state scattate nel corso di due interventi consecutivi in zona Gran Sasso, nell’agosto 2019.

Se vuoi approfondire l’argomento “Elisoccorso” non perdere i quattro libri pubblicati da Dino Marcellino: SOS – ELISOCCORSO SULLE ALPI – ELICOTTERI AL LAVORO – SALVANDO VITE.

Informazioni alla pagina www.operazionivolo.com/pubblicazioni/libri/

SOS – Elisoccorso sulle Alpi – Elicotteri al lavoro – Salvando Vite

Aiut Alpin Dolomites soccorso alle Tofane

Aiut Alpin Dolomites soccorso alle Tofane

Luglio 2019: durante la salita della via Alverà alle Tofane il più anziano di due alpinisti francesi, padre e figlio,  è caduto per circa sei metri lungo la parete verticale. Nell’urto ha riportato la frattura di una caviglia, con conseguente impossibilità di procedere sulla via di arrampicata.

Poiché l’elicottero HEMS di base a Pieve di Cadore (in provincia di Belluno, così come la montagna luogo dell’incidente) era impegnato su di un altro intervento viene allertata l’Aiut Alpin Dolomites di Pontives (Bolzano).

H-135.T3 Aiut Alpin Dolomites

L’equipaggio dell’ H-135.T3 dell’ AAD, giunto sul posto, effettua un paio di ispezioni del fianco della montagna fino a quando localizza i due scalatori a circa metà via di arrampicata. Il verricellamento risulta difficilmente praticabile, quindi si decide per un recupero con corda fissa da 60 metri, per approntare la quale l’elicottero atterra su una piazzola naturale ai piedi delle Tofane.

Aiut Alpin Dolomites H-135.T3 alle Tofane

In pochi minuti le mani esperte del soccorritore e del tecnico preparano il tiro di corda assicurato al gancio baricentrico (con doppia sicurezza per trasporto di carico umano).

Il medico rimane a terra mentre l’elicottero raggiunge i due malcapitati: appena il tempo di vedere l’elicottero posizionarsi sulla verticale degli alpinisti che già si allontana dalla parete con il suo grappolo di tre persone appese 60 metri più sotto.

Aiut Alpin Dolomites elisoccorso Tofane

Precisione e rapidità sbalorditive, frutto di costante addestramento e smisurata esperienza data da innumerevoli missioni reali.

I due alpinisti vengono depositati, con delicatezza, sulla stessa piazzola naturale già citata, dove il medico presta le prime cure. Il successivo volo sarà in direzione dell’ospedale.

Uno dei tanti, molti interventi quotidiani che contraddistinguono l’attività estiva ed invernale della Aiut Alpin Dolomites, in uno dei luoghi di montagna più affascinanti e frequentati da persone provenienti da tutto il mondo.

I libri pubblicati da Dino Marcellino approfondiscono l’argomento elisoccorso, soccorso aereo, sar search and rescue.  Vedi la pagina pubblicazioni/ libri   www.operazionivolo.com/libri     Contatta l’autore per l’acquisto ed info.

SATER 02-2019 Aeronautica Militare

L’ Aeronautica Militare ha organizzato e coordinato l’esercitazione SATER 02-2019, svoltasi lo scorso 18 giugno, tra la Riviera di Levante dell’Appennino Ligure ed il basso Appennino Emiliano.

Si è trattato di un’attività addestrativa ricorrente, di anno in anno e più volte l’anno in location differenti, che prevede simulazioni di Ricerca e Soccorso (S.A.R. Search and Rescue) in collaborazione con CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) per affinare l’integrazione e l’operatività tra le diverse componenti chiamate a concorrere.

La SATER 02-19 si differenzia dalle precedenti edizioni in quanto lo scenario previsto ha visto la ricerca di escursionisti infortunati (e non, come di consueto, la ricerca di piloti dispersi in seguito ad incidente aereo), simulando inoltre il recupero di persone bloccate in zona ipogea (grotte) con intervento della squadra speleologica del CNSAS.

 

Per saperne di più in merito a questi eventi addestrativi consiglio di consultare i libri “SOS Italian Helicopter Rescue Operations”  e  “Salvando Vite” , editi da Dino Marcellino: www.operazionivolo.com/libri

Il Comando Operazioni Aeree (COA) dell’Aeronautica Militare di Poggio Renatico (FE) ha coordinato le operazioni di ricerca, svolte sia di giorno e di notte con gli speciali visori notturni NVG (Night Vision Goggles), grazie all’installazione di una postazione di comando e controllo, denominata PBA (Posto Base Avanzato) presso il Comando Base Aeromobili del Corpo delle Capitanerie di Porto di Sarzana (SP), che insieme alle altre articolazioni della Guardia Costiera garantisce un servizio di allarme continuativo per la ricerca e il soccorso in mare e in ambiente costiero.

 

Oltre all’Aeronautica Militare, che ha partecipato con un elicottero HH-139 del 15° Stormo 85° Centro CSAR di base a Pratica di Mare (RM), hanno preso parte anche assetti di volo della Guardia Costiera con 1 AW139 della Base Aerea di Sarzana (SP) e la Guardia di Finanza con 1 AB412 della Sezione Aerea di Pisa ed 1 NH500 della Sezione Aerea di Genova, quest’ultima supportata a terra da una squadra del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.

Il coordinamento dell’intera operazione di ricerca terrestre è invece competenza del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.) della regione Liguria, che ha distaccato personale, materiale e mezzi per le ricerche a terra, 10 Unità Radiomobili per pianificazione e coordinamento, 10 Squadre composte da Tecnici, Personale Sanitario e Cinofili.

Tale esercitazione  è resa possibile grazie ai seguenti accordi:

  • Accordo Tecnico per la Ricerca e Soccorso tra lo Stato Maggiore Difesa ed Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico datato 15 marzo 2018;
  • Convenzione tra il Ministero dell’Interno e C.N.S.A.S. del 2010;
  • Dichiarazione di Principio tra il C.N.S.A.S ed il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza del 12 giugno 1996;
  • Protocollo d’Intesa tra il Comando Base Aeromobili del Corpo delle Capitanerie di Porto di Sarzana ed il Servizio Regionale C.N.S.A.S. della Liguria del 21 aprile 2015;
  • Convenzione tra Azienda Sanitaria della Regione Liguria e Servizio Regionale C.N.S.A.S. Liguria del 16 giugno 2017;
  • Convenzione C.R.I. e C.N.S.A.S. del 2017;

Nel dettaglio l’esercitazione ha previsto tre eventi, due diurni ed uno notturno, con la conseguente attivazione delle necessarie operazioni di ricerca e salvataggio del personale coinvolte.  Sono stati simulati :

– Gruppo di escursionisti che percorre l’Alta Via dei Monti Liguri, peggioramento condimeteo con dispersi.

– Infortunio all’interno della Miniera di Gambatesa (Val Graveglia).

– Infortunio ad escursionista sul Monte di Portofino, ore serali .

Le operazioni terrestri in ambiente montano, terrestre ed ipogeo sono state coordinate a cura del Direttore Operazioni di Superficie del Soccorso Alpino e Speleologico del C.N.S.A.S. Liguria.

I limiti operativi per le Unità terrestri sono stati fissati nella eventuale impossibilità a procedere sul terreno in sicurezza o in assenza prolungata di contatto radio/telefonico con la Direzione Operazioni dell’esercitazione .

Elisoccorso 118 Piemonte a Santena

Elisoccorso 118 Piemonte, Comune di Santena, Croce Rossa Italiana, volontari ed istituzioni: l’unione fa la forza e produce realtà importanti a beneficio della cittadinanza. A Santena la serata del 21-marzo-2019 è stata dedicata all’attivazione della piazzola d’atterraggio per l’intervento dell’elicottero del 118 Piemonte, attrezzata sfruttando l’esistente struttura del campo sportivo, sede idonea in quanto già dotata di luci, recinzione, ampi spazi in prossimità dell’abitato.
Protagonisti la Croce Rossa Italiana che ha proposto al numeroso pubblico accorso all’evento una demo di soccorso stradale, ed ovviamente l’elicottero AW-139 del 118 Piemonte, operato da Airgreen, atterrato sul campo sportivo. Una splendida luna ha conteso il cielo al ‘139’ nella prima serata primaverile, ancora piuttosto fredda.
Chi volesse saperne di più sull’elisoccorso e sulle piazzole notturne, ed il volo in NVG, trova maggiori informazioni ed immagini nei libri ELICOTTERI AL LAVORO  ed  SOS, e sul sul soccorso aereo nel volume SALVANDO VITE.  Dettagli e costi dei libri su questo sito alla pagina Pubblicazioni/libri  oppure scrivendo all’autore  info@operazionivolo.com.

Libro Elisoccorso – Helicopter rescue

Libro Elisoccorso e  Lavoro aereo

Elisoccorso / air rescue : vuoi sapere di più sull’ elisoccorso ? operazioni diurne e notturne ed in NVG ?  ti interessa l’antincendio boschivo od il disgaggio valanghe?  Allora non puoi perdere il libro ‘Elicotteri al lavoro’ : 216 pagine di pura adrenalina, in volo con gli operatori del settore in missioni reali di soccorso e molto altro.
Do you wish know more about the Helicopter rescue? day and night ops? ops with NVG? are you interested in forest fire fighting? well, you have to don’t miss the book ‘Helicopters at work’: 216 impressive pages, in flight with operators in real missions and training.

For more info, please visit the page www.operazionivolo.com/libri/  or write to the author  info@operazionivolo.com

Per ulteriori informazioni visita la pagina www.operazionivolo.com/libri/  o contatta l’autore  info@operazionivolo.com