CAEX I 2018 Aviazione dell’ Esercito

ESERCITAZIONE  CAEX I 2018  dell’ AVIAZIONE DELL’ESERCITO.

L’esercitazione, nata dalla necessità di validare quattro Task Group orientati alle operazioni fuori area, si è basata su diversi obiettivi addestrativi che hanno previsto nella fattispecie lo sviluppo delle capacità di condotta delle Operazioni Aeromobili: inserzione ed estrazione personale, evacuazione medica, recupero di personale rimasto isolato, rifornimento rapido di carburante ed armamento degli aeromobili con sistema elitrasportato, impiego di operatori al verricello ed elitrasporto tattico, raid aeromobile, esplorazione, scorta, ricognizione, supporto aereo ravvicinato e supporto per il combattimento ravvicinato.  L’obiettivo era quello di addestrare il personale nello sviluppo delle capacità di gestire situazioni di crisi, laddove il contesto operativo lo richieda necessario.  Il Comando Aviazione dell’Esercito era designato quale ‘Comando Mounting’ per l’approntamento e la validazione degli assetti dell’ Aviazione dell’Esercito da impiegare nei teatri operativi.

Sotto il comando del Generale di Brigata Paolo Riccò l’addestramento si è sviluppato in modo continuativo per due settimane ed è stato caratterizzato dall’integrazione sinergica delle specifiche capacità dei reparti di volo e dei reparti di terra.  Sono state impiegate complessivamente 633 unità in addestramento, 24 elicotteri di tutti i modelli in uso all’ AVES, un aereo UC-228.